Sorridere

⌛ Questo articolo lo leggi in < 1 minuto ⌛

Finisce sempre così.
Una mano nelle mutande
E lui, sempre presente.
Quel sorriso che,
Nonostante tu sia persa
Nei tuoi godimenti,
Riesci a notare.

Ogni qualvolta il tuo corpo
Trema come una foglia,
Sul mio viso
Nasce di nuovo
Uno strappo al volto.

Quello compiaciuto,
Quello soddisfatto,
Quello pieno di fantasie
E piaceri.

“Che cazzo ridi?”
Me lo ripeti ogni volta.
Eppure sono qui
Sempre qui
A toccarti e farti sentire
La mia slave,
La mia donna,
La mia passione…

Perditi nel mio sguardo
E osserva il mio sorriso.

Sono qui… per te.