E’ da un po’ che speravo di fare un articolo simile. Anche per mettere giù due idee di quel che sono e che sarò.
Una domanda mi frulla nella testa da un sacco di tempo… Cosa mi spinge a continuare nonostante tutte le avversità della vita che mi hanno messo e continueranno a mettermi alla prova?

Sicuramente il bisogno di esibizionismo, il farmi guardare, studiare ed immaginare. Come un bel libro, da leggere e rileggere ed ogni volta ha un finale diverso, inaspettato.
Un altro bisogno è quello di appartenenza, sapere di essere nella mente di qualcuno e a volte non solo lì, facendomi spazio nelle persone e farle evadere giusto il tempo di una foto o di un articolo. L’appartenenza, quante volte ne abbiamo già parlato?

Un bisogno forte, fortissimo è quello di lasciare sempre un bel ricordo e di farmi ritrovare sempre pronto a far immaginare, sperare.

Cosa mi fa continuare? Sicuramente la mia slave, i suoi atteggiamenti, il suo modo di agire in determinate situazioni nonostante la nostra vita assieme. E nonostante i litigi.
Il suo corpo è una sagoma da modellare ogni volta, e ad ogni foto diventa sempre meglio, come una ricetta perfetta del mio piatto preferito. Ogni nodo in più durante una sessione è quell’ingrediente che cambia il gusto ed ogni volta è eccezionale.

Un altra motivazione è quella di esserci sempre. Qualsiasi persona può scrivermi, qualsiasi persona può chiedermi informazioni su tutto il mio mondo ed io sarò sempre a disposizione sulle risposte. In fondo sono un Mentor e non potrei essere diversamente.

Il BDSM non è un segreto, ma un libro chiuso. Bisogna saperlo decifrare per capire cosa significa.

Concludendo, cosa mi fa star bene a tal punto di continuare?
L’essere sereni ed avere al mio fianco una slave/fidanzata fantastica ed un pubblico che mi rende sempre più fiero di continuare a fare quel che mi piace di più: INTRATTENERE.