⏲Tempo di Lettura: 2 minuti ⏲

Ogni tanto, mi piace iniziare la mia giornata con una riflessione, su quel che sono e come gli altri mi vedono.
Probabilmente il mio concetto di BDSM, direi quasi sicuramente, è un lungo e tortuoso piacere, scandito da “NO” e “ORA”, perchè in fondo è quel che siamo anche nella vita reale.

Chi si approccia a me sa bene quel che cerca, e di certo non va a cambiare le sorti di quel che veramente vuole. Vuole il mio concetto, quello che esprimo in 2 righe su questo blog.

Tutti, chi più e chi meno, si approcciano a questo mondo per il piacere di lasciarsi andare o in alternativa prendere le redini del gioco e/o sottostare alle regole del gioco. Proprio per questo gli switch in questo mondo sono molti. Persone che amano sottostare ma allo stesso tempo dare ordini. E quelle persone non si approcciano a me, difficilmente uno switch vuole essere sottomesso da un Master con il quale sa non avrà nulla a che vedere se non nel piacere da sottomesso.

Ultimamente però mi sto rendendo conto che tutto questo appena citato, è andato un po’ troppo fuori tema. Si trovano switch pronti a sottomettersi e nonostante le regole cercare di switchare con comportamenti da brat fastidiosi. No, mi sa che non avete capito molto miei cari piccoli fanciulli.

L’altra questione spinosa è l’esclusività. Lo dico da sempre. Ma ultimamente trovo persone alquanto indecise su questo argomento.
Che senso avrebbe avere un Master che ti guida in questo mondo e allo stesso tempo farsi legare da un altro, probabilmente inesperto e con la quale hai solo un gran feeling sessuale?

“Sì, chi sei tu per giudicare?”, è vero e sacrosanto. Ma andiamo a capire nel dettaglio.

Ti propongo il mio essere Master, quindi “inizi” un percorso con me che magari potrà anche farti scoprire cose nuove, o magari no. Magari potrà farti vedere la sessualità sotto un altro punto di vista, ma fino a che rimani preso dal concetto di “sesso/dominio” all’esterno della nostra relazione, di cosa ti meravigli se non sono entusiasta del saperti già di una persona che tocca il tuo corpo e la tua mente come la toccherei io? Al momento non trovo una spiegazione logica al concetto appena espresso.

Un Master è uno stronzo? Dipende… sicuramente ESIGENTE.
MrSix è uno stronzo? Sicuramente, ma in fondo ho anche dei difetti. Come tutti, forse sono troppo narcisista. Stronzo non mi addice a pieno.

In conclusione, chiunque abbia intenzione di prendere sul serio un mio percorso, e legge questo articolo, sappia che io non transigo. O un Master o MrSix.
Non posso coesistere le 2 cose.

Sono stronzo abbiamo detto no? Allora facciamoci odiare!